La maglia della Roma della stagione 1983-84

La maglia della Roma della stagione 1983-84 evoca ricordi contrastanti: una grande impresa finita in delusione.

La finale del 1984 resterà un sogno da cui tutti i tifosi romanisti si risvegliarono affranti. La sconfitta ai rigori contro il Liverpool, maturata proprio allo stadio Olimpico di Roma, ha segnato per il popolo giallorosso sia il punto più alto della propria storia quanto la delusione più cocente. Non bastarono calciatori di enorme talento come Cerezo, Bruno Conti, Falcao, Ciccio Graziani, Roberto Pruzzo e il capitano Di Bartolomei per centrare l’impresa. Fu uno psicodramma indimenticabile, ecco perché la maglia della Roma della stagione 1983-84 resterà per sempre impressa nella mente dei tifosi.

La maglia della Roma 1983-84
La maglia della Roma 1983-84

La forza del Liverpool

La Roma era arrivata alla finale di Coppa Campioni dopo aver superato il Dundee, in una chiacchieratissima rimonta in semifinale. Il Liverpool dal canto proprio schierò un’undici veramente assortito. Il portiere era Bruce Grobbelaar (molto circense durante la lotteria dei rigori), il difensore più quotato Phil Neal e i tre uomini offensivi pericolosissimi rispondevano ai nomi di Greame Souness, Kenny Dalglish e Ian Rush.

Momenti della semifinale di Coppa Campioni
Momenti della semifinale di Coppa Campioni

Rigori maledetti

La partita fu tesissima. I calciatori inglesi passarono in vantaggio grazie ad un gol di Phil Neal, bravo a sfruttare un’indecisione della difesa avversaria. Il pareggio arrivò grazie ad un gol di Roberto Pruzzo, abile a girare in rete di testa un bel cross dalla sinistra. Una volta raggiunto il pareggio le squadre sembrarono accontentarsi del risultato e trascinarono la partita fino ai calci di rigore. Qui furono decisivi gli errori dal dischetto di Conti e Graziani, complici anche le sceneggiate del portiere dei Reds.

Una stagione comunque positiva

La stagione romanista ebbe comunque un bilancio conclusivo molto positivo. I giallorossi guidati da Nils Liedholm riuscirono a vincere la Coppa Italia, battendo in finale il Verona dei miracoli, e arrivarono al secondo posto in campionato, superati solamente dalla Juventus di Trapattoni.

Il rigore di Di Bartolomei in semifinale contro il Dundee
Il rigore di Di Bartolomei in semifinale contro il Dundee

La maglia della Roma 1983-84

Nonostante la finale dell’Olimpico fu giocata con la divisa bianca, la maglia della Roma relativa alla stagione 1983-84 resterà comunque per sempre nell’immaginario dei tifosi giallorossi. Di colore rosso, con il colletto giallo e lo sponsor “Barilla” impresso a lettere cubitali. Sul petto destro era presente, cucito a mano, lo scudetto italiano, in virtù dello storico campionato vinto l’anno precedente, nella stagione 1982-83. La replica proposta da Toffs rielabora esattamente la divisa romanista, con un’unica differenza sul colletto che risulta essere completamente giallo anziché bordato di rosso come l’originale.

La maglia è disponibile a questo link al prezzo di 40,00 sterline, circa 44 euro.

La maglia della Roma 1983-84
La maglia della Roma 1983-84 di Toffs
Condividi